Nuovo utente
Password dimenticata?

  Servizi Tecnici   
  Area abbonamento   
  Software Edilizia   
  Editoria tecnica   
  News   
  Applicazioni Strutturali   
  Appalti e Sicurezza   
  Quesiti tecnici   
  Bioedilizia   
  Links siti utili   
  Privacy Policy   


Ritorna


Domanda


In un cantiere nel quale è prevista la presenza di più imprese, secondo il Nuovo testo Unico sulla Sicurezza è obbligatorio nominare il Coordinatore e redarre il Piano di Sicurezza. Alla data attuale gli obblighi di cui sopra sono già in vigore?


Risposta


Il Decreto Legislativo 9 aprile 2008, n. 81: "Attuazione dell'articolo 1 della legge 3 agosto 2007, n. 123 in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro" è stato pubblicato sul Supplemento Ordinario n. 108 alla Gazzetta Ufficiale del 30 aprile 2008 n. 101 ed è entrato in vigore il 15 maggio 2008 (15 giorni dopo la pubblicazione in Gazzetta).

Fanno eccezione le disposizioni che riguardano:
• il titolo VIII, capo IV - Protezione dei lavoratori dai rischi di esposizione a campi elettromagnetici, già in vigore dal 30 aprile 2008, data fissata dalla direttiva 2004/40/CE, che “sostanzialmente” riproduce il recente D.Lgs. 257/2007 di recepimento della stessa direttiva, anch'esso in vigore dalla medesima data;
• la valutazione dei rischi, di cui agli articoli 17, comma 1, lettera a), e 28, nonché le altre disposizioni che ad esse rinviano, efficaci a partire dal 29 luglio 2008 (90 giorni dalla pubblicazione del Decreto);
• il titolo VIII, capo V - Protezione dei lavoratori dai rischi di esposizione a radiazioni ottiche artificiali, che entrerà in vigore il 26 aprile 2010.
Ad integrare le disposizioni contenute nel Testo Unico sulla Sicurezza sul Lavoro resta operativo il D.P.R. 302/1956.

 

Ufficio Tecnico Ferriere Nord




Dal 15 maggio 2008, con l’entrata in vigore del D.Lgs. 81/08, in ogni cantiere in cui operano almeno due imprese deve essere fatta la nomina del coordinatore per la sicurezza. La normativa lascia spazio anche a ragionevoli dubbi, perché all’art. 90 comma 11 di riporta che la nomina del coordinatore in fase di progettazione non è necessaria in caso di lavori privati e in assenza di permesso di costruire, tuttavia si deve applicare l’art. 92 comma 2 il quale prevede la nomina del coordinatore in fase di esecuzione, il quale dovrà anche predisporre il piano di sicurezza e coordinamento e il fascicolo.


Stefano Pistis
www.pistis.eu

Copyright © 2001,2006 - Fin.Fer. S.p.A. - P.I. 00490250305 - Tutti i diritti sono riservati