Nuovo utente
Password dimenticata?

  Servizi Tecnici   
  Area abbonamento   
  Software Edilizia   
  Editoria tecnica   
  News   
  Applicazioni Strutturali   
  Appalti e Sicurezza   
  Quesiti tecnici   
  Bioedilizia   
  Links siti utili   
  Privacy Policy   


Ritorna

 

Domanda


Secondo il par.11.3.1.7 il centro di trasformazione deve nominare un Direttore Tecnico.
Non vengono forniti ulteriori informazioni circa i requisiti che deve avere tale Direttore. Facendo riferimento all'art.64  del DPR 380/2001 relativo al Direttore Lavori dei cantieri si fa riferimento ad un tecnico abilitato iscritto al relativo albo.

 

Nel caso del Direttore Tecnico del centro di trasformazione è possibile nominare un tecnico abilitato ma non iscritto all'albo?

 


Risposta


Siamo ancora in attesa della circolare esplicativa del Consiglio Superiore dei Lavori pubblici, tuttavia l'interpretazione dell'articolo (art. 64 comma 3) del DPR citato non lascia molto spazio per persone non iscritte all’albo professionale.

 

Infatti la legge dice:

 

Art. 64 (L) - Progettazione, direzione, esecuzione, responsabilità (Legge n. 1086 del 1971, art. 1, quarto comma; art. 2, primo e secondo comma; art. 3, primo e secondo comma)
 
1. La realizzazione delle opere di conglomerato cementizio armato, normale e precompresso ed a struttura metallica, deve avvenire in modo tale da assicurare la perfetta stabilità e sicurezza delle strutture e da evitare qualsiasi pericolo per la pubblica incolumità.
2. La costruzione delle opere di cui all’articolo 53, comma 1, deve avvenire in base ad un progetto esecutivo redatto da un tecnico abilitato, iscritto nel relativo albo, nei limiti delle proprie competenze stabilite dalle leggi sugli ordini e collegi professionali.
3. L'esecuzione delle opere deve aver luogo sotto la direzione di un tecnico abilitato, iscritto nel relativo albo,nei limiti delle proprie competenze stabilite dalle leggi sugli ordini e collegi professionali.
4. Il progettista ha la responsabilità diretta della progettazione di tutte le strutture dell'opera comunque realizzate.
5. Il direttore dei lavori e il costruttore, ciascuno per la parte di sua competenza, hanno la responsabilità della rispondenza dell'opera al progetto, dell'osservanza delle prescrizioni di esecuzione del progetto, della qualità dei materiali impiegati, nonché, per quanto riguarda gli elementi prefabbricati, della posa in opera.

 

 

Ing. Dario Agalbato
 

Copyright © 2001,2006 - Fin.Fer. S.p.A. - P.I. 00490250305 - Tutti i diritti sono riservati