Nuovo utente
Password dimenticata?

  Servizi Tecnici   
  Area abbonamento   
  Software Edilizia   
  Editoria tecnica   
  News   
  Applicazioni Strutturali   
  Appalti e Sicurezza   
  Quesiti tecnici   
  Bioedilizia   
  Links siti utili   
  Privacy Policy   


Ritorna

 

Domanda


Il mio quesito riguarda il problema della fragilità a basse temperature per strutture saldate in acciaio. La domanda è la seguente: se si tratta di elementi in acciaio collegati a mezzo di bulloni, quindi non strutture saldate, il problema della fragilità alle basse temperatura rimane ancora valido, e in che misura?


Risposta


Il problema della fragilità alle basse temperature è un problema generale dell'acciaio e non solo delle saldature dove a causa della alterazione della struttura a causa del particolare ciclo termico questo problema può essere accresciuto. Anche nel caso delle strutture collegate a mezzo bulloni ci si deve preoccupare di usare acciai e bulloni che siano adeguati alle condizioni di impiego. Le norme nazionali o internazionali aiutano nella scelta dei materiali standardizzati disponibili. Gli acciai infatti sono caratterizzati da una temperatura di transizione caratteristica che separa il comportamento fragile da quello duttile. Tale comportamento viene evidenziato dal risultato della prova di resilienza che viene prescritta alla temperatura presunta per l'impiego: in altre parole si devono scegliere acciai che alla temperatura di utilizzo non abbiano un comportamento fragile, quindi siano in grado di dimostrare la capacità di assorbire energia in una prova standardizzata nella quale l'energia viene fornita con un urto.


Dott. Loris Bianco
 

Copyright © 2001,2006 - Fin.Fer. S.p.A. - P.I. 00490250305 - Tutti i diritti sono riservati