Nuovo utente
Password dimenticata?

  Servizi Tecnici   
  Area abbonamento   
  Software Edilizia   
  Editoria tecnica   
  News   
  Applicazioni Strutturali   
  Appalti e Sicurezza   
  Quesiti tecnici   
  Bioedilizia   
  Links siti utili   
  Privacy Policy   


Ritorna

 

Domanda 


In relazione al DM 14/09/05, si chiedono delucidazioni in merito all'obbligo di qualificare il processo di saldatura: qual è la procedura da seguire per ottenere tale qualificazione.


Risposta


E’ oggi  prassi comune, nei centri di lavorazione degli acciai da c.a., assemblare le gabbie con dei punti di saldatura per ridurre i tempi di realizzazione. Il Nuovo Testo Unitario (D.M. 14/09/05) precisa che anche tale attività deve essere qualificata al fine di non alterare le caratteristiche dei materiali. Devono essere pertanto definiti oltre ai materiali d’apporto che devono presentare una classe nominale maggiore o uguale e con caratteristiche chimiche compatibili a quelle dei materiali da saldare, i processi di saldatura con tutti i nodi previsti nei casi limite di abbinamento dimensionale, nonché deve essere effettuata anche la qualificazione del personale. La normativa di riferimento è la EN ISO 17660/1 e la EN ISO 17660/2.
La qualifica del processo e del personale devono essere validati da enti terzi qualificati.
Si consiglia di contattare una di queste società: Breau Veritas Italia, Istituto Italiano delle Saldature, Sgs, TUV Italia, etc.

 

 

Ing. Olivo Molinari
 

Copyright © 2001,2006 - Fin.Fer. S.p.A. - P.I. 00490250305 - Tutti i diritti sono riservati