Nuovo utente
Password dimenticata?

  Servizi Tecnici   
  Area abbonamento   
  Software Edilizia   
  Editoria tecnica   
  News   
  Applicazioni Strutturali   
  Appalti e Sicurezza   
  Quesiti tecnici   
  Bioedilizia   
  Links siti utili   
  Privacy Policy   


Ritorna

 

Domanda


Al fine di valutare, le condizioni di degrado di una struttura in ambiente marino abbiamo prelevato dei provini di calcestruzzo da sottoporre a prove di laboratorio per la determinazione del profilo di penetrazione degli ioni Cloro.
Come dobbiamo interpretare i risultati forniti dal laboratorio? Qual è  la percentuale di cloruri oltre la quale siamo in condizioni critiche? La UNI  EN 206-1 indica il contenuto massimo di ioni Cl nel calcestruzzo riferito però alla massa di cemento, mentre il laboratorio fornisce il contenuto di cloruri (misurato in corrispondenza di diverse sezioni) riferito alla massa del calcestruzzo del quale non è nota la composizione originaria.


Risposta


La corrosione da cloruri si innesca sulle armature quando viene raggiunto un tenore critico di cloruri in corrispondenza della loro superficie. Il tenore  critico di cloruri è difficile da stimare, perché dipende da molti fattori.
Tuttavia, per strutture esposte all'atmosfera, si assume, in genere, che  vari tra 0.4 e 1% in massa rispetto al cemento. In condizioni di immersione in acqua, o comunque di calcestruzzo molto umido, il tenore critico potrebbe  essere più elevato. Quindi, cautelativamente, si può considerare un valore di 0.4% in massa di cemento.

 

I laboratori di analisi forniscono il contenuto di cloruri in percentuale rispetto al peso di calcestruzzo, in quanto l'analisi viene effettuata partendo da un campione di calcestruzzo (il cui contenuto di cemento non è noto). In prima approssimazione, questo dato può essere convertito in una percentuale in massa rispetto al cemento moltiplicandolo per la densità del
calcestruzzo e dividendo per il dosaggio di cemento. Ad esempio, 0.1% in massa rispetto al calcestruzzo, se la densità del calcestruzzo e 2400 kg/m3 e il dosaggio di cemento è 350 kg/m3, corrisponde a circa 0.7% in massa rispetto al cemento.

 

 

Prof. Luca Bertolini
 

Copyright © 2001,2006 - Fin.Fer. S.p.A. - P.I. 00490250305 - Tutti i diritti sono riservati