Nuovo utente
Password dimenticata?

  Servizi Tecnici   
  Area abbonamento   
  Software Edilizia   
  Editoria tecnica   
  News   
  Applicazioni Strutturali   
  Appalti e Sicurezza   
  Quesiti tecnici   
  Bioedilizia   
  Links siti utili   
  Privacy Policy   


Ritorna

 

Domanda 


In riferimento al quesito datato 24/09/2008 della sezione “Dettagli nel progetto esecutivo” (scavo su roccia in prossimità di un edificio esistente), chiedo se le lesioni sono inevitabili anche se venissero rispettati i requisiti previsti nelle norme UNI 9916 oppure DIN 4150 parti 1-2-3.


Risposta 


Si può ovviamente procedere limitando l’azione dei martelli o persino tagliare la roccia con dischi diamantati; in tal caso non si ha disturbo: è quello che si farebbe per un monumento od un edificio “storico”. Tale procedura, però, è molto costosa.

Si possono monitorare le vibrazioni indotte (le accelerazioni generate nella muratura), ecc., però, per pratica di cantiere, se la muratura è un normale muro ad elementi discontinui (se, cioè non è un muro in cls gettato) è quasi impossibile garantire l’assenza di lesioni: non è possibile “a priori” garantire nulla (se la roccia è continua).


Ing. Filiberto Finzi

 

Copyright © 2001,2006 - Fin.Fer. S.p.A. - P.I. 00490250305 - Tutti i diritti sono riservati