Nuovo utente
Password dimenticata?

  Servizi Tecnici   
  Area abbonamento   
  Software Edilizia   
  Editoria tecnica   
  News   
  Applicazioni Strutturali   
  Appalti e Sicurezza   
  Quesiti tecnici   
  Bioedilizia   
  Links siti utili   
  Privacy Policy   


Ritorna

 

Domanda


La  domanda riguarda la protezione dell'acciaio al corten con prodotti vernicianti anticorrosivi. È possibile eseguire un ciclo di protezione su acciaio corten, dopo preparazione superficiale al grado Sa 2,5 secondo ISO 8501-1, primerizzando con prodotti a base zinco (zinc rich primers)? Non è controproducente oltre che inutile, proteggere attivamente con primers allo zinco un acciaio che già di per sè è auto-ossidante? Non sarebbe meglio approcciare un sistema che preveda come primo strato un primer epossidico non allo "zinco"?

 


Risposta


L’acciaio corten si autoprotegge, mediante la formazione di un film superficiale passivante a base di ossidi di ferro, solo se sussistono ben determinate condizioni superficiali: esposizione all’atmosfera, alternanza di cicli di bagnamento (pioggia)/asciugamento, assenza di ristagni e/o contatti permanenti con acqua.
Nel caso in cui questo film non si formi, allora l’acciaio al corten si comporta come l’acciaio al carbonio. Pertanto è possibile adottare le tecniche di protezione usualmente utilizzate per l’acciaio al carbonio.
L’applicazione di una pittura su un acciaio al corten ne impedisce l’autopassivazione.

 

Per approfondimenti, si veda:
P. Pedeferri “Corrosione e protezione dei materiali metallici”, Polipress, 2007, www.delporto.it.

 

 

Prof. Pietro Pedeferri – Prof. Marco Ormellese
 

Copyright © 2001,2006 - Fin.Fer. S.p.A. - P.I. 00490250305 - Tutti i diritti sono riservati