Nuovo utente
Password dimenticata?

  Servizi Tecnici   
  Area abbonamento   
  Software Edilizia   
  Editoria tecnica   
  News   
  Applicazioni Strutturali   
  Appalti e Sicurezza   
  Quesiti tecnici   
  Bioedilizia   
  Links siti utili   
  Privacy Policy   


Ritorna


Rilevamento danni al patrimonio culturale


Con il D.P.C.M. del 23 febbraio 2006 pubblicato sulla G.U. n.55 del 7 marzo 2006 il Presidente del Consiglio dei Ministri approva le schede di rilevamento dei danni alle chiese (modello A-DC) ed ai palazzi (modello B-DP) appartenenti al patrimonio culturale nazionale. Le amministrazioni dello Stato, le Regioni, le Province autonome e gli enti locali devono utilizzare tali schede in caso di eventi calamitosi.

Nella prima sezione vengono fornite informazioni di carattere generale quali la localizzazione geografico amministrativa, la destinazione d’uso, il contesto urbano e la posizione, la presenza di un eventuale rischio naturale o industriale ecc…
Nella seconda sezione si cerca di individuare la vulnerabilità dell’edificio; si inizia con il rilevare lo stato di manutenzione generale, gli eventuali interventi subiti in precedenza, la forma planimetrica e le dimensioni. La scheda approfondisce lo stato di fatto analizzando la tipologia dei vari elementi strutturali e non (murature, solai, copertura, tramezzature ecc…) di cui rileva le dimensioni, i materiali, ed altre caratteristiche intrinseche dell’elemento considerato.
A questo punto vengono richieste al professionista informazioni sulla presenza dei danni riscontrati per ogni elemento strutturale e per l’edificio nel suo complesso; il rilevatore deve individuare il meccanismo di collasso che ha provocato i danneggiamenti (con l’aiuto di un abaco), il livello di attivazione rispetto al collasso e deve riportare i provvedimenti di primo intervento che suggerisce.
In conclusione, in funzione dei danni rilevati, il professionista è tenuto a dichiarare lo stato di agibilità dell’edificio e deve effettuare una stima sommaria delle opere d’intervento che devono essere realizzate e del loro costo.

Modello A-DC Chiese

Modello B-DP Palazzi

Copyright © 2001,2006 - Fin.Fer. S.p.A. - P.I. 00490250305 - Tutti i diritti sono riservati