Nuovo utente
Password dimenticata?

  Servizi Tecnici   
  Area abbonamento   
  Software Edilizia   
  Editoria tecnica   
  News   
  Applicazioni Strutturali   
  Appalti e Sicurezza   
  Quesiti tecnici   
  Bioedilizia   
  Links siti utili   
  Privacy Policy   


Ritorna

 

Pubblicata la Legge 6 agosto 2008, n. 133, conversione del D.L. 112/08


E' stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 195 del 21 agosto 2008 la Legge n. 133 del 6 agosto 2008, di conversione del Decreto Legge 112/08, recante disposizioni urgenti per lo sviluppo economico, la semplificazione, la competitività, la stabilizzazione della finanza pubblica e la perequazione tributaria.
Il testo del D.L. 112/08 ha subito varie modifiche. Si riportano, qui di seguito, alcune disposizioni normative.

 

Art. 32 – Tracciabilità compensi professionali e norme antiriciclaggio
Sono confermate le disposizioni riguardanti gli strumenti di pagamento e la tracciabilità dei compensi ai professionisti.
Il provvedimento alza da 5.000 a 12.500 euro l'importo massimo consentito dei pagamenti in contante e in titoli al portatore.
Sono abrogati i commi 12 e 12-bis della Legge 248/06 (ex Decreto Bersani), i quali obbligavano i professionisti a tenere uno o più conti correnti dedicati all'attività professionale ed a riscuotere pagamenti oltre un certo importo esclusivamente mediante mezzi tracciabili.

 

Art. 35 – Impianti negli edifici
Le disposizioni che riguardano l'installazione di impianti negli edifici restano sostanzialmente invariate.
È confermata l'abrogazione dell’art. 13 del D.M. 37/2008.
Viene anticipato dal 31 marzo 2009 al 31 dicembre 2008 il termine per l'emanazione di uno o più decreti per la revisione del D.M. 37/2008, che disciplinino l'attività di installazione degli impianti negli edifici prevedendo la semplificazione degli adempimenti e provvedendo alla definizione di un sistema di verifiche degli impianti medesimi ed alla revisione della relativa disciplina sanzionatoria.

 

Art. 61 – Compensi ai tecnici delle P.A.
Per quanto riguarda la disciplina dei compensi da destinare ai tecnici interni alle P.A. per le attività connesse all'esecuzione di contratti pubblici di lavori, servizi e forniture, è stato introdotto l'art. 61, che prevede (comma 8), a partire dal 2009, una riduzione del compenso, previsto dall'art. 92 del D.Lgs. 163/06, dal 2% massimo allo 0,5% dell'importo posto a base di gara.
Il comma 9 dello stesso articolo prevede una riduzione del 50% del compenso spettante ai dipendenti pubblici per l'attività di collaudo svolta in relazione a contratti di lavori, servizi e forniture, nonché per l'attività di componente o di segretario del collegio arbitrale, con efficacia retroattiva sui compensi non ancora riscossi in riferimento a procedimenti arbitrali o collaudi in corso alla data di entrata in vigore della legge in commento.
 

Copyright © 2001,2006 - Fin.Fer. S.p.A. - P.I. 00490250305 - Tutti i diritti sono riservati