Nuovo utente
Password dimenticata?

  Servizi Tecnici   
  Area abbonamento   
  Software Edilizia   
  Editoria tecnica   
  News   
  Applicazioni Strutturali   
  Appalti e Sicurezza   
  Quesiti tecnici   
  Bioedilizia   
  Links siti utili   
  Privacy Policy   


Ritorna

NELLE GARE DI PROGETTAZIONE, LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE
PUO' PRETENDERE SOLO LE POLIZZE E NON LE CAUZIONI

(Autorità per la vigilanza sui ll.pp., deliberazione del 31 marzo 2004, n. 51)

L'Autorità per la vigilanza, chiamata a pronunciarsi a seguito di una segnalazione del Consiglio nazionale degli architetti, ha sovvertito una prassi amministrativa ormai da tempo consolidata.
Il principio, infatti, affermato dall'Autorità è quello per il quale nelle gare di progettazione, l'Amministrazione deve chiedere, esclusivamente, la polizza del progettista e non le cauzioni provvisorie e definitive ai sensi degli art. 30, co. 1° e 2° della legge n. 109/94 e s.m.
La motivazione principale è che il richiedere la cauzione costituirebbe un ingiustificato aggravamento e un ulteriore onere economico a carico del progettista, "..la cui eventuale responsabilità si concretizza in un momento successivo a quello della partecipazione alla gara e riguarda, specificatamente, il risultato ancora da compiersi, la progettazione, nel caso in cui si evidenzino degli errori e/o omissioni progettuali". Per lo stesso motivo, ossia perché graverebbe di un onere eccessivo il progettista, secondo l'Autorità, inoltre, la richiesta delle cauzioni determinerebbe una effettiva limitazione della concorrenza.

 

Copyright © 2001,2006 - Fin.Fer. S.p.A. - P.I. 00490250305 - Tutti i diritti sono riservati