Nuovo utente
Password dimenticata?

  Servizi Tecnici   
  Area abbonamento   
  Software Edilizia   
  Editoria tecnica   
  News   
  Applicazioni Strutturali   
  Appalti e Sicurezza   
  Quesiti tecnici   
  Bioedilizia   
  Links siti utili   
  Privacy Policy   


Ritorna

AFFIDAMENTO DI AVORI PUBBLICI MEDIANTE
ORDINANZE SINDACALI CONTINGIBILI E URGENTI

(Autorità per la vigilanza sui ll.pp., determinazione del 14 gennaio 2004, n. 1)

Con la prima determinazione del 2004, l'Autorità ha affermato che attraverso lo strumento delle ordinanze contingibili ed urgenti per motivi di sicurezza pubblica ai sensi del D.Lgs n. 267/2000, il Sindaco può disporre l'affidamento di lavori senza rispettare la disciplina della legge c.d. Merloni (legge n. 109/94 e s.m.i.).
Tuttavia, pur sussistendo i presupposti per la loro adozione, individuati dall'Autorità nell'indifferibilità dell'atto, dovuta ad una situazione di pericolo inevitabile che minaccia l'interesse pubblico, nella sua contingibilità, intesa come straordinarietà ed imprevedibilità e nella temporaneità, per cui i suoi effetti cessano al cessare dello stato di emergenza, non è consentita una deroga generalizzata ed indiscriminata alla normativa sui lavori pubblici. L'Autorità ha, infatti, affermato che con queste ordinanze possono essere derogate le disposizioni relative alla scelta del contraente, ma non quelle sui controlli e sull'esecuzione dei lavori mancando il nesso con l'urgenza. In ogni caso l'ordinanza deve essere sempre motivata e indicare le norme a cui intende derogare.

Copyright © 2001,2006 - Fin.Fer. S.p.A. - P.I. 00490250305 - Tutti i diritti sono riservati